Iniziare a lavorare ad una propria storia è davvero un’altra cosa.

Poter respirare ogni istante, poter costruire tutto passo passo, lentamente.
Veder prendere forma con le proprie immagini e le proprie parole un idea che poco prima non era altro che una veduta velata dalla nebbia è una sensazione indescrivibile.
Ho deciso che questa sarà la mia storia, tutta mia.
Non c’è spazio per la fretta, perchè la velocità impedisce di sognare.
Non c’è spazio per il mercato, perchè questo libro non viene creato per essere venduto ma per essere letto e guardato.
Spero che le illustrazione che nasceranno siano in grado si far sognare chi le guarda e spero che le parole riescano ad accompagnare chi legge dentro ad un mondo sincero.
Nel caso vi fosse un editore desideroso di pubblicare questo libro dovrà accettarlo così.
Niente tagli, niente modifiche al testo o alle illustrazioni per soddisfare opinabili credenze di tipo commerciale.
Questo sarà il mio libro, ciò non significa che lo farò tutto da solo!
In verità già alcune idee di questa storia mi sono state date da Marina.
Amici e conoscenti contribuiranno alla creazione di questo libro più di quanto non sappiano ancora!
Ridimensionare un lavoro frutto di studio e passione solo per farlo apparire a tutti i costi tra gli scaffali di una libreria significherebbe ridimensionare la competenza, il tempo e la professionalità di chi ci ha lavorato e creduto in prima persona.
Non preoccupatevi amici, ovviamente un paio di pagine di ringraziamenti sono già state inserite nello storyboard…
Ovviamente critiche e consigli sono ben accetti, ma diamo a Cesare quel che è di Cesare!
Sono sicuro che Editorillustratorscrittori in grado di dare ottimi consigli a chi scrive e disegna e dipinge ve ne siano e molti!
Di solito sono quelli che non inizierebbero mai una frase dicendo:”Perchè sai, il mercato ci impone…”
Non c’è di meglio di aver a che fare con chi se ne intende più di te per imparare!
Ascoltare buone critiche e buoni consigli è una fortuna, in tutti i sensi…

Advertisements